Samten Lhamo

L’EFFICACIA DELL’ASCOLTO DELLA MUSICA
NELLE TERAPIE PER IL TRATTAMENTO DEL DOLORE


...in un documento datato 1354,
proveniente da Aleppo,in Siria,
nelle spese di finanziamento dell’ospedale
dopo le pomate,i colliri, i preparati
erboristici, compare l’importo
dello stipendio pagato ai musicisti.....


Diverse sperimentazioni circa la possibilità che la musica sia utilizzabile in ambito medico hanno dimostrato che in situazioni di sofferenza, all’ascolto musicale si accompagna sempre una riduzione del dolore, a volte anche in modo significativo.
Lo si è constatato in diverse situazioni cliniche di tipo neurologico (emicranie), pediatrico, neuropsichiatrico, infantile, ostetrico, ginecologico, neonatologico, cardiaco, post-operatorio, oncologico, negli stati di coma , e in generale nelle sindromi dolorose croniche.

Si è potuto osservare che una pratica costante di ascolti musicali può diventare un potente amplificatore endorfinico.
La musica agisce come un forte stimolatore verso i meccanismi di produzione di peptici oppiodi endogeni, che, giocano un ruolo importante nella trasmissione, lungo le fibre nervose, del segnale che attenua, e in alcuni casi sopprime, il dolore.
L’attenuazione o la soppressione del dolore induce come conseguenza uno stato di rilassamento psico-fisico che allontana il fantasma di un male incontrollabile e definitivo.

L’occasione offerta dalla musica come complemento per il controllo del dolore, ha l’innegabile vantaggio di essere uno strumento non invasivo, quindi privo di ogni effetto collaterale negativo. Svolge inoltre una azione sia fisiologica sia psicologica, tenendo conto che le risposte a queste due azioni sono interconnesse.
Non va dimenticato il fatto che, oltre che nelle situazioni sopra descritte, la musica è un ottimo complemento nelle terapie riabilitative.

 

Il Training scaricabile on-line

è completo di informazioni e istruzioni + 12 file audio per un totale di ca. 50 minuti di musica

 

Possiamo riassumere così le prospettive di una pratica co-terapeutica musicale:
-L’ascolto della musica determina dei processi di rilassamento e una riduzione endogena del dolore,favorita dal rilascio di oppiodi endogeni (endorfine) nel corpo.
-Composizioni musicali con tempi lenti producono stati di rilassamento fisico e mentale e rallentano il ritmo cardiaco e respiratorio.
-L’ascolto della musica può consentire la riduzione dell’assunzione di analgesici
per via orale nelle fasi dolorose conseguenti a un intervento operatorio.
-L’ascolto della musica può ridurre il dolore nelle persone soggette a forme croniche di lombalgia o di degenerazione articolare.
-L’ascolto della musica è indicato per diminuire il dolore, l’ansia e lo stress e a volte anche il dosaggio della morfina, nella fase post-operatoria chirurgica a carico del sistema gastro-intestinale.
-L’ascolto della musica in diversi casi può migliorare le condizioni dei malati terminali.

 


 

 

 

MUSICA PER IL DOLORE- training online (libretto + files musicali)

Disponibilità: 99
Prezzo: 15,00 € IVA inclusa

Il tuo carrello

Spedizione:
Totale:

Concludi l'acquisto

1

Indirizzo

Nome
Cognome
Indirizzo
Città
Provincia
CAP
email
Nazione
c.f
p.i

2

Spese di spedizione

Seleziona la spedizione
 

3

Metodo di pagamento

Seleziona un metodo di pagamento
 

Importo totale:

Ordina